Elementi in rilievo

I medici contro Groupon

Ripubblichiamo un interessante articolo del Corriere della Sera relativo ai forti sconti praticati da medici e dentisti su prestazioni acquistate online.

La Federazione Nazionale Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri denuncia all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ,e ai Carabinieri, i responsabili italiani di Groupon, il sito internet dello shopping, una fonte di servizi e prodotti scontatissimi alla portata di migliaia di utenti.

La Fnomceo chiede all'Agcm d'intervenire contro le offerte proposte dai medici e dai dentisti, a volte con sconti fino all'80% . «Non ci riconosciamo in una prospettiva che intende regolare le dinamiche della domanda e dell'offerta di servizi per la salute, secondo logiche da supermercato - scrive Fnomceo al ministro della Salute Ferruccio Fazio - L'intero mercato della salute subisce un danno poiché passa un messaggio che induce a credere che le prestazioni mediche abbiano costi vivi risibili e le stesse aziende sanitarie speculino, considerati i costi dei ticket, superiori al costo delle prestazioni che loro offrono». Gli iscritti ogni giorno ricevano email contenenti offerte di ogni tipo che vanno dalla ceretta, alla cena romantica, visite odontoiatriche, sbiancatura dei denti e pulizia, consulenze psichiatriche, ginecologiche e dermatologiche. «Gli operatori sanitari che collaborano con la società - denuncia FNOMCeO - hanno messo a punto una pratica commerciale scorretta e di grave rischio per la salute dei consumatori, indotti a credere che prestazioni mediche complesse possano essere acquistate a un prezzo oggettivamente inferiore al costo di produzione».

 

Articolo ripubblicato integralmente e tratto dal Corriere della Sera del 23/09/2011, pagina 33