OBBLIGO PEC - SOLLECITO BONARIO

-

Gentilissima/Carissimo, 

 

Con la presente Ti ricordo per la seconda volta che tutti gli iscritti ad Albi – e, quindi, anche tu - hanno l’obbligo di comunicare il c.d. domicilio digitale (ovvero l'indirizzo elettronico che, in sostanza, può coincidere con la pec). 

Dal momento che, agli atti dello scrivente Ordine, pur dopo il precedente sollecito bonario, non risulta adempiuto tale obbligo, Ti invito a provvedervi con ogni sollecitudine e, comunque, entro e non oltre il 31/10/2021. 

 

Come già comunicato, si tratta di un adempimento particolarmente importante, tenuto anche conto dei gravi inasprimenti previsti dalla normativa vigente (art. 16 co. 7 bis D.L. n. 185/2008, introdotto dal D.L. 16/07/2020 n° 76, conv. in L. 11/9/2020 n. 120, che prevede una diffida ad adempiere entro 30 giorni e, in caso di inottemperanza, la sospensione dall’Albo, fino a regolarizzazione della propria posizione). 

 

Con la presente (che ha, anche in questa seconda occasione, carattere informale e che, al momento, non entra ancora nel vivo di quanto previsto dalla citata normativa) desidero ricordarti la possibilità – nel caso non vi avessi provveduto nelle more dell’invio della presente - di avere gratuitamente (ovvero con oneri a totale carico dell’Ordine) la tua pec, attraverso il ns. sito istituzionale (www.ordinemedicinapoli.it), seguendo le indicazioni contenute nella funzione “attiva gratis la tua pec” (presente sul lato destro), accessibile anche attraverso il seguente link: 

https://www.ordinemedicinapoli.it/1695-attivazione-pec.php 

 

Potrai inviare la tua pec (completa di ulteriori recapiti personali – mail e telefono mobile e/o fisso) al seguente indirizzo: ordinemedicinapoli@pec.it 

 

Per eventuali richieste o necessità, potrai contattare gli Uffici dell’Ordine: 

- Telefonicamente: 081/660544 – 660517

- Via mail: ordmed@ordinemedicinapoli.it 

 

Trattandosi di un secondo sollecito bonario, Ti rappresento che, se anche in questa seconda occasione non dovessi provvedere a regolarizzare la Tua posizione, non si potrà far altro (nostro malgrado) che attivare la (severa, ma dovuta) procedura prevista dalla normativa più sopra richiamata. 

          

Confido nella Tua massima attenzione nella lettura della presente (ed in una pronta risoluzione) e, con l’occasione, Ti porgo 

 

 

Distinti saluti 

  

Il Presidente 

Dr. Bruno Zuccarelli 

 


Files Allegati

Documento Descrizione documento
Documento pdf || Sollecito protocollato